Per fruire del servizio - i servizi on-line collegati

EDILIZIA (Permessi di Costruire, SCIA, Attività edilizia libera) - Arch. Chiara PUTTINI

PAESAGGISTICHE - PIANI AZIENDALI - PIANI ATTUATIVI - Arch.Laura NANNI

EDILIZIA (Permessi di Costruire, SCIA, Attività edilizia libera) - Arch. Giorgia PRETOLANI

ACCERTAMENTI CONFORMITA' - ILLECITI EDILIZI - VINCOLO IDROGEOLOGICO - Ing. Riccardo FANTAPPIE'

Modalità di richiesta

La comunicazione di inizio lavori asseverata (Cila) deve essere trasmessa per gli interventi di cui alle lettere a) e g) del comma 2 dell'art. 136 Legge Regionale Toscana 65/2014:

a) gli interventi di manutenzione straordinaria di cui all’articolo 135, comma 2, lettera b), compresa l’apertura di porte interne e  la modifica di pareti interne, nonché le opere e le modifiche necessarie per realizzare e integrare i servizi igienicosanitari e tecnologici, o per determinare il frazionamento o l'accorpamento delle unità immobiliari, sempre che tali interventi non riguardino le parti strutturali dell’edificio
g) le modifiche interne di carattere edilizio da eseguirsi negli organismi edilizi con destinazione d’uso non residenziale, ancorché comportanti mutamento della destinazione d’uso, sempre che tali modifiche non riguardino le parti strutturali dell'edificio e, comunque, con esclusione:
1) degli interventi di ristrutturazione edilizia di cui all’articolo 10, comma 1, lettera c), del Decreto del Presidente della Repubblica  380/2001
2) degli interventi comportanti modifiche alla superficie coperta preesistente
3) degli interventi comportanti l’introduzione della destinazione d’uso residenziale
4) degli interventi riguardanti immobili per i quali non sono consentiti interventi eccedenti la categoria del restauro e risanamento conservativo, come definita dall’articolo 135, comma 2, lettera c)

L'interessato deve trasmettere l'elaborato progettuale e la Cila asseverata da un tecnico abilitato, il quale attesta, sotto la propria responsabilità, che i lavori sono conformi agli strumenti urbanistici approvati e ai regolamenti edilizi, che sono compatibili con la normativa in materia sismica e con quella sul rendimento energetico nell'edilizia e che non interessano le parti strutturali dell'edificio.
La comunicazione deve contenere, altresì, i dati identificativi dell'impresa alla quale si intende affidare la realizzazione dei lavori.

Il modello da utilizzare è quello approvato dalla Regione Toscana ed è scaricabile anche da questa pagina, sia in formato pdf che editabile.

N.B.: In conformità al disposto di cui alla Determina Dirigenziale 246/19, le pratiche dovranno pervenire, pena l'irricevibilità, a mezzo Pec.

Per consultare la Determina 246/19, cliccare sul link "Amministrazione Trasparente" nell'apposita sezione e procedere con il seguente percorso: > nella colonna a sx, ckliccare "Provvedimenti" > cliccare "Provvedimenti Dirigenti Amministrativi" > nella casella "Numero" inserire il numero della Determina > cliccare su "Ricerca"

Per visualizzare i Regolamenti cliccare su Amministrazione Trasparente sulla home page del sito web del Comune di Bagno a Ripoli, Disposizioni generali, Atti generali.

Requisiti del richiedente

Essere proprietario (o avente titolo) dell'immobile/area oggetto dell'intervento.

Documentazione da presentare

Per informazioni sulla presentazione della domanda, scaricare il modulo a lato della pagina - Istruzioni per inoltro pratiche in formato digitale.

Costi

Diritti di segreteria pari a € 50,00 da corrispondere con una delle seguenti modalità:

  • direttamente allo sportello della Tesoreria Comunale presso Banca Intesa San Paolo (Filiale di Bagno a Ripoli), ma anche presso qualunque agenzia della Banca Intesa San Paolo
  • mediante versamento sul conto corrente postale 207506 intestato a Comune di Bagno a Ripoli – Servizio Tesoreria
  • mediante bonifico bancario (IBAN: I T 87 N 03069 3772 01000000 46004)

Tempi

La Cila deve essere presentata preventivamente alla realizzazione delle opere al fine di non incorrere nelle sanzioni previste dall'art. 136 comma 6 della Legge Regione Toscana 65/2014.

Avvertenze

La mancata comunicazione asseverata dell'inizio dei lavori comporta la sanzione pecuniaria pari a 1.000,00 euro. Tale sanzione è ridotta di due terzi se la comunicazione è effettuata spontaneamente quando l’intervento è in corso di esecuzione.
La Cila è subordinata alla corresponsione del contributo per oneri di urbanizzazione nei casi di cui all'articolo 183, comma 3 della Legge Regione Toscana 65/2014.
L'ufficio effettua controlli a campione sulle Cila nella percentuale del 10 per cento di quelle presentate.

L'amministrazione comunale, con determinazioni n. 268 del 29/03/2016 e n. 108 del 30/01/2017, ha stabilito i criteri per procedere al controllo a campione, consultabili a lato della pagina e il link alla pagina dove si trovano i verbali.

Si ricorda comunque che il comune può disporre l’effettuazione di controlli sulle opere realizzate o in corso di esecuzione.

Normativa di riferimento

Legge Regionale Toscana n. 65 del 10/11/2014.

Riferimenti e contatti

Ufficio
Area 5 Governo del Territorio - Settore urbanistica
Referente
Giorgia Pretolani
Indirizzo
Piazza della Vittoria, 1 - 50012 Bagno a Ripoli
Tel
055 6390216
Fax
Pec: comune.bagno-a-ripoli@postacert.toscana.it
E-mail
giorgia.pretolani@comune.bagno-a-ripoli.fi.it, comune.bagno-a-ripoli@postacert.toscana.it
Orario di apertura
Cliccare link esterno - i tecnici ricevono su appuntamento

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *